Giovanni Bianchi. A lunga conversazione. Tessere di biografismo onirico.

linea_rossa_740x1

Giovanni Bianchi. A lunga conversazione. Tessere di biografismo onirico.È in carico alla conversazione il mantenimento dei ricordi e delle relazioni. E’ la sua indescrivibile plasticità che rende man mano compatibili gli ingredienti più disparati del vivere quotidiano e della storia.

I generi letterari si meticciano con le regioni del sapere. La lingua diventa man mano attonita di fronte a possibilità neppure pensate e al dissolversi dei confini (e al ripresentarsi di nuovi confini sotto altre forme in territori inediti).

La scrittura sorprende e stupisce se stessa. La realtà del linguaggio sovrasta il sogno ricomponendo in tessere oniriche eventi che tra loro non mostravano alcuna affinità apparente.

Le nostre vite postfordiste e postmoderne esistono in quanto parola. La biografia attinge una dimensione dove finalmente la vita lunga diventa vita eterna… Il Weber, che invitava a ritentare ogni volta l’impossibile per renderci capaci del possibile alla nostra portata, vince sul Weber che diceva di accomodarsi al cinema per le visioni.

E alla fine ti trovi a passeggiare nella piazza sotto casa discutendo animatamente con Pedro Calderón de la Barca.

A lunga conversazione. Tessere di biografico onirico.

linea_rossa_740x1

Leggi l’eBook online cliccando sull’icona di sinistra (attendi qualche secondo per il caricamento) oppure scarica gratuitamente l’eBook “A lunga conversazione” di Giovanni Bianchi nel formato che preferisci cliccando sulle icone sottostanti.

pdf-sfogliabilepdfepubkindle

email

Permanent link to this article: http://www.circolidossetti.it/a-lunga-conversazione/

Lascia un commento

Your email address will not be published.