Giovanni Bianchi. La steppa urbana.

linea_rossa_740x1

La steppa urbanaNiente come una ballata riesce a tenere insieme il dolore e la memoria di una figlia perduta. Perché il dolore più è forte, più resiste, e più si concede alle parole semplici e ai ritmi meno sincopati. Scorre come un lento fiume senza smarrirsi nei meandri. Va via con un ritmo tale da rasentare l’abitudine, e a tratti somiglia a un lago triste più che a un fiume.

E invece scorre e non s’arresta perché ignora la foce (che davvero non esiste). Eppure è proprio questo dolore che ricompone le immagini, le ravviva, le rinnova (ovviamente soltanto in bianco e nero).

Ogni mattina, dopo il Magnificat, tenendoci per mano – mai il Requiem – Silvia ed io ci ripetiamo: “Sara è con noi”. È vero e funziona.

La steppa urbana

linea_rossa_740x1

Leggi l’eBook online cliccando sull’icona di sinistra (attendi qualche secondo per il caricamento) oppure scarica gratuitamente l’eBook “La steppa urbana” di Giovanni Bianchi nel formato che preferisci cliccando sulle icone sottostanti.

pdf-sfogliabilepdfepubkindle

email

Permanent link to this article: http://www.circolidossetti.it/la-steppa-urbana/

Lascia un commento

Your email address will not be published.