L’economia alla prova della disinformazione economica.
CARLO COTTARELLI: Pachidermi e pappagalli. Tutte le bufale sull’economia a cui continuiamo a credere.

Sabato 14 dicembre 2019 dalle 9.30 alle 13, Sala Verde della Corsia dei Servi, corso Matteotti 14 a Milano (MM S. Babila) – Quarta lezione del 21° corso di formazione alla politica dei Circoli Dossetti. La partecipazione è aperta a tutti versando la quota associativa di 10 euro alla prima lezione seguita.


Nei precedenti libri Carlo Cottarelli ha fotografato e analizzato la realtà economica del nostro Paese.

In Pachidermi e Pappagalli parla invece di come la realtà economica viene percepita e, soprattutto, di come si voglia farla percepire. Parla di false informazioni che circolano ormai da parecchio tempo e sono considerate verità assolute, fuori discussione: costituiscono, per molte persone, la realtà. Una volta le si chiamava Palle o Bufale. Oggi si chiamano Fake News.

Ci sono i pregiudizi sulle banche, che non prestano soldi perché se li vogliono tenere e che ci è toccato salvare con 60 miliardi di soldi pubblici. Ci sono le invenzioni dei tecnocrati, incapaci e corrotti, che ci hanno fatto entrare nell’euro a un cambio sbagliato. Ci sono quelle sulle pensioni, secondo cui i problemi del nostro sistema previdenziale non derivano dall’invecchiamento della popolazione e dal crollo delle nascite, ma dalla perfidia di qualche ministro dell’austerità.

E poi ci sono le bugie sull’Europa e sul complotto dei poteri forti, oscure potenze nordiche che vogliono affamare i paesi mediterranei. Spesso le bufale contengono elementi di verità. Però, se vogliamo capire l’economia italiana e quella mondiale, è importante separare la verità dalle esagerazioni create ad arte sui social e anche sui media tradizionali per indirizzare l’opinione pubblica secondo strategie ben definite. A qualcuno forse, conviene che le cose non cambino.

Con un’analisi limpida e schietta, Carlo Cottarelli ci aiuta a distinguere il vero dal falso e a riconoscere le bufale che compromettono la nostra capacità di scegliere.


Carlo Cottarelli, è nato a Cremona nel 1954, laureato a Siena e alla London School of Economics, dopo aver lavorato in Banca d’Italia ed Eni, dal 1988 al 2013 è stato nello staff del Fondo Monetario Internazionale, dirigendo il dipartimento di Finanza Pubblica dal 2008 al 2013.

È stato Commissario straordinario per la revisione della spesa, nominato dal governo italiano, dall’Ottobre del 2013 al Novembre 2014. Dopo il ritorno per 3 anni al Fondo Monetario Internazionale come direttore esecutivo, dal Novembre 2017 dirige il nuovo Osservatorio sui Conti Pubblici dell’Università Cattolica di Milano e insegna all’Università Bocconi.

È stato incaricato premier dal Presidente Mattarella il 28 Maggio 2018 con l’obiettivo di formare il Governo. Ha scritto numerosi articoli e libri accademici. I più recenti sono: La Lista della Spesa. La verità sulla spesa pubblica italiana e su come si può tagliare (2015). Il Macigno. Perché il debito pubblico ci schiaccia e come si fa a liberarsene (2016). I 7 Peccati Capitali dell’Economia Italiana (2018). I 10 Comandamenti dell’Economia Italiana con Alessandro De Nicola (2019).

email

Permanent link to this article: http://www.circolidossetti.it/leconomia-alla-prova-della-disinformazione-economica-carlo-cottarelli-pachidermi-e-pappagalli-tutte-le-bufale-sulleconomia-a-cui-continuiamo-a-credere/

Lascia un commento

Your email address will not be published.