Giovanni Bianchi. Il provinciale errante.

linea_rossa_740x1

Giovanni Bianchi. Il provinciale errante.

Ricordare può essere il primo tempo della partita del progettare. Niente elegia e tantomeno la resa all’amarezza che critica tutto. Ricordare include il ricordo dei sogni di gioventù e allena a proporre i sogni che la vecchiaia fortunatamente non abbandona. Insomma, un guardare avanti non dimentico delle contraddizioni del passato e delle felici sorprese che in esso ci colsero.

Un’Italia uscita dalla guerra che non volle restare Italietta e neppure si crogiolò nel pensare che solo il piccolo sia bello. Un sogno capace insieme di nostalgia e di critica: se esiste una nostalgia del futuro deve includere anche la critica dei futuri possibili. Ma per criticarli bisogna provare a costruirli, non con il lego, ma in compagnia di altri sognatori. Lavorando insieme agli strumenti collettivi di una politica che non fugge in avanti e neppure si attarda negli eccessi diagnostici.

Ogni glocale ha mille radici. E dalle periferie si vede lontano.

Il provinciale errante

linea_rossa_740x1

Leggi l’eBook online cliccando sull’icona di sinistra (attendi qualche secondo per il caricamento) oppure scarica gratuitamente l’eBook “Il provinciale errante” di Giovanni Bianchi nel formato che preferisci cliccando sulle icone sottostanti.

pdf-sfogliabilepdfepubkindle

email

Permanent link to this article: http://www.circolidossetti.it/provinciale-errante/

Lascia un commento

Your email address will not be published.