Solo 2 anni. Di Marco Corno.

Ho conosciuto il professor Bianchi il 14 novembre 2015 quando partecipai per la prima volta ai Circoli Dossetti di Milano, mi presentai e subito si mostrò fiero quando disse: “finalmente un baldo giovane che abbassa l’età media dei Dossetti”. Era il giorno dopo l’attentato al Bataclan e nella sua consueta introduzione mi colpì subito la grande passione che nutriva non solo per politica internazionale e nazionale ma anche per la determinazione e la voglia di fare.

Una determinazione che non si è mai spenta, mantenuta fino alla fine anche quando, credo, le forze hanno incominciato a mancargli. Immensa la sua accoglienza e la voglia di condividere tutto con tutti senza mai chiedere qualcosa in cambio mostrando sempre il suo lato migliore in ogni situazione anche nei momenti di maggior dolore. L’amore per la scrittura e per il sapere lo hanno reso un uomo libero di testimonianza capace di strappare un sorriso anche alle persone più sfortunate e bisognose facendo della politica (prima ancora che un lavoro) una missione di vita (esemplare per tutti gli italiani).

Con la sua scomparsa, l’Italia dice addio a uno degli ultimi politici intellettuali dalla mano stretta e dalla volontà d’acciaio. Il dispiacere è tanto perché, nonostante i suoi 77 anni, aveva ancora molto da dare all’umanità e alla sua nazione ma proprio per questo credo sia un dovere morale andare avanti, come il professore Bianchi avrebbe voluto, per rendergli onore.

Concludo ringraziandolo con tutto il mio cuore perché, anche se per un breve periodo, è riuscito a lasciare un segno indelebile nella mia vita contribuendo a scriverne un capitolo importante ma credo che questa affermazione valga per tutte le persone che lo hanno conosciuto come si è constatato dalle tante presenze al suo funerale.

Grazie e arrivederci prof. Bianchi.

email

Permalink link a questo articolo: http://www.circolidossetti.it/solo-2-anni/

Lascia un commento

Your email address will not be published.